Il Social Media marketing è entrato in una fase cruciale della sua diffusione. Secondo le ultime ricerche, nel corso del 2011, gli investimenti nel marketing sociale aumenteranno (mentre per esempio ci sarà un calo nella spesa per SEO e SEM) e ciò dimostra che la consapevolezza delle potenzialità del canale è in aumento.

Tuttavia il mercato è soggetto ad alcune distorsioni, figlie della confusione (in parte fisiologica) di un settore che evolve con rapidità esagerata e della spinta commerciale al “vendere sempre e comunque” (a chiunque, a tutti i costi a qualsiasi prezzo…).

Le “questioni” principali da dirimere e da fissare nelle mente di chi (piccoli, medi e grandi esercizi, singoli professionisti, associazioni o quant’altro) decide di intraprendere questo percorso, riguardano, a mio parere:

  • gli obiettivi delle campagne social;
  • la reale fattibilità di tali progetti;
  • la quantità e qualità dell’investimento in termini di risorse materiali ed umane;
  • e soprattutto (perchè di business si tratta!) la tipologia di ritorno dell’investimento.

    Nelle prossime settimane cercherò, attraverso il blog, di concentrarmi in quest’opera di “divulgazione” (concedetemi il termine) che reputo utile per mettere un pò di ordine nella mente di chi si sta ancora interrogando se di fatto “il gioco valga la candela.

    Vi chiedo pertanto di seguire, di partecipare, di commentare, manifestando opinioni, dubbi e perplessità, caratteristica che peraltro ha sempre contraddistinto questo spazio.

    Per chi avesse delle richieste specifiche  ho attivato anche un canale diretto indirizzato alla consulenza e alla formazione su questi temi che seguo costantemente con particolare attenzione.