Come ogni mezzo di espressione contenutistica che si rispetti, anche il blog è spesso utilizzato per “parlare” di… se stesso.

Pensate ad una cospicua parte del teatro pirandelliano in cui l’autore siciliano mette in scena proprio il “dietro le quinte”, oppure a The Artist Hugo Cabret, pellicole mattatrici dell’ ultima stagione cinematografica che con modi e tempi diversi affrontano il tema del cinema stesso. E non voglio neppure stare a meditare sulla marea di libri le cui narrazioni sono legate al tema della letteratura e/o hanno per protagonisti scrittori o scrittrici.

Ebbene il Web non costituisce un’eccezione in questa particolare dinamica (alcune statistiche lo confermavano già qualche tempo fa…) e quello che potremmo definire come “meta blogging“, rappresenta una realtà costante e piuttosto preponderante della blogosfera (anche) italiana.

Così capita che in poco più di 10 giorni, influenzati anche dalla brezza di consuntivo tipica del periodo, alcuni esponenti (che io considero) notevoli di ciò che significa scrivere online, oggi in Italia, si siano dedicati all’argomento blog.

Roberta (ripresa poi anche dal sottoscritto) ne fa una questione di cuore e di emozioni.

Leonardo rispolvera il necrologio, intristito da un cospicuo e continuo calo di lettori ormai irrecuperabilmente finiti in massa a cazzeggiare sui social network.

Dario, per nulla preoccupato della buona salute del medium, si chiede invece se per caso non stiamo un po’ esagerando con egocentrismo e strategia da primi della classe a tutti i costi.

Futura, Francesco e Rocco ala estrema del BOU (Blogger Ottimisti Uniti…), caricano di buoni propositi (e consigli) il nuovo anno. E non potrebbe essere altrimenti.

Insomma il (meta) blogging continua a rimanere vario, soggettivo, controverso e pure un po’ polemico.

Ed è bello così.

p.s. intanto negli USA Andrew Sullivan raccoglie 333 mila dollari per il suo blog in 24 ore con il business model più semplice del mondo.

UPDATE: in tutto questo (meta) ambaradam non mi ero accorto del buon Francesco Astolfi, anche lui indovinate su quale argomento… 😉

Fonte immagine: http://www.flickr.com/photos/anniemole/85515856